Corso gratuito per imparare i segreti dell’Internet of things

5 appuntamenti da 3 e 4 ore con teoria e laboratori pratici. Si parte lunedì 5 marzo

corso internet of things CNA

Cos’hanno in comune smartwatch, elettrodomestici, macchinari, sensori, automobili, impianti di climatizzazione, telecamere, oggetti d’arredamento, container per il trasporto delle merci? Semplice, tutti possono essere interconnessi grazie all’Internet of things.

Attraverso la rete, di fatto, gli oggetti “prendono vita”: comunicano informazioni tra loro, accedendo a banche dati online, si accendono o spengono da remoto, insomma, diventano intelligenti. E tutto grazie a internet.

Dal 5 marzo, un corso gratuito per conoscere i segreti dell’IoT

Partecipa al corso

Per conoscere le funzionalità dell’Internet of things e scoprirne tutte le potenzialità, CNA Vicenza organizza un corso di formazione gratuito, rivolto a persone occupate – lavoratori o professionisti.

Il corso è finanziato dalla Regione Veneto, e si inserisce all’interno delle attività previste dal POR FESR 2014-2020. Primo appuntamento, lunedì 5 marzo, dalle 18, presso la sede provinciale di CNA Vicenza, in via Zampieri 19.

Obiettivi del corso: illustrare le evoluzioni del mondo tecnologico nel campo della “connettività degli oggetti” e scoprire le diverse modalità di applicazione dell’Internet of things nei campi dell’industria meccanica e meccatronica.

Quando:

  • Lunedì 5 marzo – dalle 19.00 alle 22.00
  • Giovedì 8 marzo – dalle 19.00 alle 22.00
  • Lunedì 12 marzo – dalle 19.00 alle 22.00
  • Giovedì 15 marzo – dalle 19.00 alle 22.00
  • Lunedì 19 marzo – dalle 18.30 alle 22.30

Dove:

CNA Vicenza | via Zampieri, 19 (VI)

Programma

  • Panoramica generale sull’Internet of things
  • Le schede elettroniche più diffuse: Arduino, Raspberry e i big del settore INTEL e ST Microelettronics
  • Il funzionamento di base di Arduino
  • Laboratorio guidato: colleghiamo Arduino ad internet
  • Il cloud moderno: gli ambienti distribuiti
  • Differenze tra Amazon Web Services, Windows Azure e Google Cloud Platform
  • Colleghiamo in rete Arduino
  • Laboratorio pratico Arduino e INTEL: come aprire una porta con un plug-in di wordpress
  • Cenni sull’informatica avanzata per l’intelligenza artificiale
  • Riepilogo e panoramica futura collegata alle altre aree digitali

Costo

Gratuito

Requisiti dei partecipanti

È preferibile (ma non necessaria) una conoscenza tecnica di base dei linguaggi di programmazione

Partecipa al corso

Cos’è l’Internet of things e quali sono le sue potenzialità

Con il termine Internet of things (IoT) si indicano tutte quelle tecnologie che consentono di trasformare un qualunque oggetto – non solo elettrodomestici o macchinari, ma anche animali (es. attraverso segnalatori che ne consentono la localizzazione), o addirittura persone (grazie a pacemaker o altri dispositivi per il controllo da remoto dei parametri biologici) – in un dispositivo connesso a Internet, perciò dotato di tutte le funzionalità e le caratteristiche di device nati e progettati per essere utilizzati sul web.

Per essere connesso un oggetto deve rispettare fondamentalmente due caratteristiche: avere un indirizzo IP che ne consenta l’identificazione univoca sulla Rete e possedere la capacità di scambiare dati attraverso la rete stessa, senza bisogno dell’intervento umano.

La sua definizione stessa ci fa capire che, di fatto, non ci sono limiti ai possibili campi di applicazione dell’Internet of things. Secondo gli esperti, infatti, l’Internet delle cose è destinato ad avere un impatto determinante sulla nostra vita nei prossimi anni.

Per chi fa impresa e intende sviluppare il proprio business puntando su innovazione e digitalizzazione, comprendere il funzionamento e gli ambiti di applicazione dell’Iot diventa dunque fondamentale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *