Industria 4.0, la vera sfida adesso è la formazione

formazione industria 4.0

Il Governo vara il credito d’imposta per le imprese che investono nella formazione tecnologica del personale. E i dati lo confermano: l’innovazione dà risultati solo se coinvolge il capitale umano.

Investire in macchinari e nuove tecnologie è importante ma non basta: fondamentale anche la formazione tecnologica del personale.

Mentre prosegue la sfida per la digitalizzazione delle imprese prevista dal Piano Industria 4.0, emergono i primi dati significativi sulle tante realtà produttive che hanno avviato il proprio percorso di trasformazione.

E il quadro conferma proprio questo: chi ha saputo bilanciare la spesa tra acquisto di apparecchiature e attività di formazione per i dipendenti ha ottenuto un ritorno economico più veloce e sostanzioso.

Obiettivo: conoscere per saper scegliere

Il motivo principale è quasi banale: per sfruttare al 100% il potenziale di un nuovo strumento bisogna conoscerlo bene. Non c’è altra soluzione per considerare un investimento davvero efficiente. Pensate per esempio allo smartphone: oggi lo sfruttiamo solo per circa un 30% del suo potenziale. Perché nessuno ci ha mai spiegato bene quante cose potremmo fare meglio e più velocemente con tutte le app che esistono.

Ma la seconda questione è legata a un cambio di mentalità. Investire in formazione – meglio se regolare e non solo collegata all’acquisto di un nuovo prodotto o servizio innovativo – rende elastica la mente del lavoratore, o del datore di lavoro stesso.

E questa elasticità diventa fondamentale per leggere il cambiamento in atto, e saper cogliere al volo le opportunità rispetto alle nuove direzioni prese dal mercato.

Dall’e-commerce al marketing sui social network; dai nuovi sistemi di pagamento veloce alle possibilità di trovare finanziamenti tramite crowdfunding. Sono solo alcuni dei concetti che un’impresa deve prima di tutto conoscere, se non mettere in pratica, per stare davvero al passo con i tempi.

Perché la conoscenza è il primo passo per valutare se qualsiasi innovazione può far bene o no al mio settore o al mio metodo di lavoro.

Il traino è il Nordest

La formazione è un trend che in Italia fa ancora un po’ fatica rispetto al resto d’Europa. Il numero di lavoratori che partecipano attivamente a corsi professionali è inferiore di 2,5 punti rispetto alla media europea.

Secondo l’Istat solo il 60% delle aziende italiane ha promosso attività legate alla formazione del personale. Ma il dato interessante riguarda il Nordest: qui la percentuale sale al 67%. Un risultato in qualche modo speculare ai valori registrati dalla velocità di ripresa del nostro territorio.

Solo un caso?

Il nuovo credito d’imposta

Mancano ancora i dettagli tecnici, ma ormai è certo: per il 2018 il Governo ha previsto un credito d’imposta del 40% per le spese sostenute nella formazione del personale sui temi dell’innovazione tecnologica.

Una manovra da 250 milioni di euro, con contributi che potrebbero arrivare a coprire fino ai 300mila euro per singola impresa. L’obiettivo diventa quello in particolare di combattere il rischio che alcune professioni possano diventare obsolete.

Formazione: una nuova voce a bilancio

Fino a qualche anno fa a comandare le scelte aziendali era spesso lo spettro della crisi. E così, meglio tagliare il tagliabile, era il pensiero comune, tenendo il grosso delle risorse per la parte legata alla produzione.

Questo aveva ridotto drasticamente le voci di costo “extra“. Prima fra tutti la formazione. Oggi però lo scenario è cambiato: le opportunità ci sono, e spesso sono a costi alla portata, se non gratuite.

Quindi è bene valutare di inserire le attività di formazione a bilancio, pianificando bene sia i costi che si è disposti a sostenere, sia le ore che si intendono dedicare. O far dedicare al proprio personale.

In questo modo s’innesca un circolo virtuoso, attraverso il quale posso misurare anche nel breve periodo i risultati, pianificando nel migliore dei modi le strategie di crescita futura.

 

Vuoi essere sempre competitivo?

Scopri tutti i nostri corsi di formazione

Scopri

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *